Our Recent Posts

October 18, 2020

October 4, 2020

Please reload

Archive

Please reload

Tags

Please reload

CREDETE NEI MIRACOLI???

October 29, 2018

Questo è  il racconto in poche righe della mia esperienza di conoscimento di “Un Corso in Miracoli”, una delle mie esperienze più importanti.

 

Non è mia intenzione spiegare in questo articolo com'è nato il corso, grazie a google si possono trovare diversi link che spiegano e che rispondono a molte delle domande che normalmente vengono poste anche perché non credo di saper rispondere a tutte. Qui voglio solo raccontare brevemente la mia esperienza e il perchè ho deciso di dare uno spazio importante nella mia vita a questo libro e a quello che lo riguarda.

Per chi mi segue su Facebook sa che gira un gioco su 10 libri importanti per la tua vita e così mi è venuta l’idea di scrivere un post sul Corso in Miracoli, perché quando volevo mettere la foto del corso come primo libro mi sono sentita dispiaciuta...mi dispiaceva che nessuno sapesse cosa fosse o comunque quanto rappresentasse per me...l'ho comunque postata più avanti nel gioco (questo post è stato scritto a settembre e programmato in uscita tra un mese quando il gioco su Facebook sarà finito da un pezzo...è come essere in differita!!!)

 

Come ho conosciuto il corso? Come tutte le cose “speciali” , il mio incontro con il corso è avvenuto in circostanze particolari. La storia inizia nell'estate 2017, stavo attraversando un momento delicato, di sofferenza e di confusione che mi avevano reso inquieta e persa, da lì la mia ricerca verso “qualcosa” che mi trasmettesse più felicità e pace per ritrovarmi.

 

Come un dono dal cielo mi arriva un bel giorno un messaggio di invito ad un Seminario sull'amore condotto da quello che poi diventerà il mio maestro, Patrice Ellequain; nonostante io sia sempre stata scettica su queste cose, non credevo in percorsi ‘miracolosi’, non avevo neanche un senso spirituale spiccato o comunque lo tenevo ben nascosto…..il seminario è stato illuminante (illuminante ahimè non rende molto ma non trovo altre parole) ed è li che Patrice mi consiglia di iniziare il giorno del mio compleanno, che sarebbe stato da li a poco, a leggere Un Corso in Miracoli, una lezione al giorno…il suo consiglio fu: ”…cerchi la verità?! Allora leggi “Un Corso in Miracoli”…là troverai le tue risposte…là troverai tutto” .

Lo stesso pomeriggio avevo già effettuato l’ordine su Amazon con inclusi altri libri per approfondire l’argomento. Dopo due giorni il libro era nelle mie mani (Santo Amazon come farei senza di te!!!), ma non mi sentivo ancora pronta ad iniziare il “viaggio”, complici anche altri libri che avevo già iniziato e quindi dovevo terminare di leggere, continuavo a rimandare l’inizio delle lezioni del Corso. Ogni tanto lo aprivo, ne leggevo qualche stralcio e poi lo richiudevo con un po’ d’inquietudine e con il giudizio già espresso, quando uno dei principi fondamentali del Corso è proprio quello di non giudicare, ma di metterne in pratica gli insegnamenti. Anche se sentiremo una viva resistenza nel farlo, si viene invitati ad applicare gli insegnamenti attraverso gli esercizi senza giudizio,saranno poi i risultati a parlare. Fatto sta che alla fine, proprio il giorno del mio compleanno, iniziai a leggerlo con dedizione e a praticarlo con sempre più disciplina.

Il libro per chi non lo conosce è composto da tre parti, il testo di 622 pagine, il libro degli esercizi per gli studenti di 478 pagine e il manuale per gli insegnanti di 88 pagine (in pratica un mattone che spaventerebbe chiunque). L’ordine in cui gli studenti scelgono di usare il libro o il modo in cui lo studiano dipende dai loro bisogni e preferenze. Per alcuni sarà preferibile partire subito con gli esercizi, mentre per altri sarà meglio iniziare con la lettura del testo o addirittura mentre si procede con il testo, si inizierà contestualmente con gli esercizi. Ripeto che non c’è un termine o un metodo, l’unica regola sarà sugli esercizi che non dovranno essere svolti più di uno al giorno. Bisogna cercare di seguire quelle che sono le indicazioni del nostro insegnante interiore e applicare le lezioni e gli insegnamenti del Corso senza giudizio. Nel mio caso Patrice, conoscendo le mie remore iniziali, la mia razionalità e diffidenza, mi fece iniziare subito dagli esercizi….in seguito capi perché! Non ero pronta a tutti quei discorsi iniziali su Dio e sulla spiritualità….ne sarei rimasta spaventata e magari avrei chiuso il libro e mai più riaperto…anche questa volta il mio maestro ci aveva visto lungo...avevo bisogno di credere...di toccare con mano qualche risultato prima di arrivare a parlare di spiritualità e di Dio....o chi per lui!

 

 

Ho terminato le lezioni quotidiane e mentre andavo avanti ho iniziato la lettura anche della prefazione. Lo studio riprende con le lezioni quotidiane, si riparte da zero ed ogni volta hanno una forza ed un valore diverso…e credo continuerà per sempre, con ritmi che deciderò di volta in volta. Come è scritto nel libro stesso, il Corso, non è un punto di arrivo, ma bensì di partenza e quindi richiede pratica così come qualsiasi disciplina uno intraprenda e maggiore sarà la dedizione, maggiori saranno i risultati, visto che lo scopo sarà quello di trovare la pace interiore e la felicità attraverso l’addestramento della mente che deve essere completamente capovolta rispetto all'attuale sistema di pensiero delirante dell’Ego.

All'inizio, almeno per me, c’è stata una vera e propria forma di attiva resistenza e di paura nel veder vacillare le mie credenze, le mie sicurezze, anche se ogni volta che la sensazione di paura/disagio cresceva, contestualmente qualche riga dopo il punto che aveva causato l’insorgere della sensazione di malessere, le parole del corso  sempre coerenti e perfette, mi infondevano nuovamente la calma necessaria a continuare. Certo all'inizio  per quanto mi sforzassi di non giudicare, facevo fatica ad afferrare e ad accettare concetti totalmente nuovi. Questo perchè l’Ego stesso aveva alzato le sue barriere, utilizzando tutti i metodi di difesa del suo regno e il mio sistema di pensiero delirante allineato con lui, vedeva venire meno le sue certezze.

A volte  ingenuamente avevo quasi timore ad addormentarmi, come se dovessi essere testimone di un mio eventuale non risveglio, poi così come adesso sono qui a scrivere, la sveglia era sempre puntuale e le insicurezze dei primi giorni diventavano sempre più certezze e calma interiore. E le cose che i primi mesi non comprendevo, (anche se ci sono ancora molte cose difficili da comprendere) sono poi diventate via via più chiare, avevo solo bisogno di conferme e adesso tutto scorre meglio. La piccola fiammella entrata dove prima c’era l’oscurità, comincia ad illuminare lievemente la stanza, ma il viaggio è ancora lungo.

Posso solo dire che quando ho iniziato i primi esercizi sorridevo tra me e me per quello che veniva richiesto di fare (e non avrei dovuto giudicare), oggi comprendo meglio il significato di quegli esercizi e anche le parole del testo. Ho detto comprendo meglio, ma non comprendo tutto e non è richiesto, se così fosse non ci troveremmo qui, ma per questi aspetti e per vedere i miracoli è meglio che iniziate il vostro viaggio attraverso la lettura e gli insegnamenti del Corso e le risposte le troverete là.

Se qualcuno avesse delle domande o se già avviato al corso abbia voglia di confrontarsi sarò felice di condividere con voi...o ad indirizzarvi verso persone ben più competenti di me in merito :-)  

 

Voglio concludere con delle bellissime parole di Stephen Littleword che in poche parole racchiude tutti i miracoli che io ho vissuto sulla mia pelle in questo poco tempo...ho imparato a non guardarmi più indietro, a vivere nel presente vigile e centrata, a godere di ogni cosa ringraziando di essere cosi fortunata, ma soprattutto ho imparato che non si può vivere senza amore perché noi siamo fatti d'amore, l'amore è tutto intorno a noi dobbiamo solo saperlo riconoscere :

 

Solo per oggi, e domani ancora.....

Alzati presto. Fai un sorriso. Lascia andare i sensi di colpa, non guardarti indietro.

Fai un piano, credi in te stesso. Goditi ciò che gli altri hanno da darti.

Ringrazia!

Cambia, senza indugio e con coraggio. Accetta ciò che non puoi cambiare, sii paziente.

Mantieni le promesse, quelle del tuo cuore. Non indugiare sul passato.

Vivi con amore ogni momento. Costruisci un domani migliore. 

Apri il tuo cuore, esplora la tua anima.

Ricorda, I MIRACOLI ESISTONO!

Sorridi.

 

 

 

Please reload

 

©2018 by IL VELO DI MAYA: OSSERVARE LA REALTÀ OLTRE L’ILLUSIONE. Proudly created with Wix.com