Our Recent Posts

October 18, 2020

October 4, 2020

Please reload

Archive

Please reload

Tags

Please reload

LE FAVOLE SANNO ESSERE DI GRANDE INSEGNAMENTO

May 26, 2019

Voglio condividere con voi la meraviglia del libro che continua a stupirmi ogni volta che lo leggo e che considero nutrimento per il cuore e la mente, adatto a colore che amano incamminarsi lungo il sentiero della verità per raggiungere la valle della Felicità!

 

Il libro "La Principessa che credeva nelle Favole" di Marcia Grad Powers,  racconta la storia della principessa Victoria; come ogni favola che si rispetti Victoria sogna di incontrare il suo principe azzurro al quale donare tutta sé stessa e mettere la propria vita nelle sue mani (che follia!!!) Ogni giorno pregusta il momento in cui lo incontrerà e sarà finalmente felice. Viene cresciuta a palazzo (la società) con questo unico scopo nella vita.

L'inizio del libro può apparire banale, sembra un favoletta.... ma dopo averlo letto, vi renderete conto che realmente può cambiarvi la vita!!

 

Il principe finalmente compare e la principessa si sente al settimo cielo....un principe migliore di quello sognato fino a quel giorno... ma come accade a molte donne, che siano principesse o meno, il sogno si trasforma in un incubo. Dopo un matrimonio da favola il principe alterna momenti di dolcezza a momenti di ira immotivata, nel corso dei quali insulta e colpevolizza in modo spietato la moglie. Ci tengo a sottolineare che non lo vedo solo in chiave femminile infatti questo potrebbe rappresentare tutti i cambiamenti che spesso facciamo in una coppia dopo qualche anno insieme.

 

Victoria non riesce a capire come nel suo amato sposo possano coesistere due persone come le chiama lei: il Dott. Sorriso e il Sig. Nascosto!! Il primo pensiero è 'ovviamente' quello di dover correggere sé stessa, si sa le principesse devono essere perfette in tutto....ma per quanti sforzi facesse per accontentare il principe, questi trovava sempre l’occasione per lagnarsi e litigare furiosamente.

Visto che nessun tentativo funzionava, Victoria, sentendosi sempre più sola, infelice e soprattutto ferita dalla persona che amava sopra ogni altra, decide di allontanarsi da casa e intraprendere un viaggio alla scoperta di sé stessa lungo il sentiero della verità. Ad aiutarla in questo difficile viaggio c'è uno strano personaggio, un gufo parlante che si fa chiamare Dott. Henry Herbert Hoot, medico dei cuori spezzati.

Il curioso dottore mette subito in chiaro che lui può aiutarla a sistemare molte cose e a metterne a posto altre, ma la guarigione dipende solo da lei. Nonostante le numerose perplessità, Victoria decide di seguire lo strano dottore. Si incamminano lungo il sentiero della verità. "La verità è la medicina migliore, ricorri a lei il più possibile,con la massima frequenza" le consiglia Doc.

Lentamente Victoria comincia a comprendere che deve imparare ad accettare ciò che non può cambiare, senza che questo significhi paralizzarsi, ma trovare modi alternativi di reagire.

Non può cambiare il suo principe, ma deve imparare a fare scelte che non la facciano ammalare perché lei viene prima di tutto e perché non può aiutare il suo amato principe se si ammala anche lei. Scopre che le favole possono diventare realtà, ma spesso sono diverse da come le immaginiamo all'inizio. Il viaggio continua nel mare delle emozioni dove Victoria comprende che spesso le presunte scialuppe di salvataggio non servono ma che bisogna smettere di stare aggrappati e muoversi e che l’unica sicurezza sulla quale può contare sempre è la  consapevolezza che è in grado di prendersi cura di sé stessa....AH! che grande verità spiegata come se si parlasse ad un bambino...questa è la magia del libro!!!!

 

Si può e si deve superare il naufragio da soli infatti Victoria riconosce la propria paura che le ha impedito di vedere che le soluzioni sono a portata di mano e spesso sono ovvie....impara a nuotare e si salva. Le tappe successive la portano nella terra delle illusioni dove Victoria apprende che deve seguire il proprio cuore e non affidarsi alle convinzioni di qualcun altro per evitare di perdersi nella nebbia che invade la terra delle illusioni.

 

Superata la nebbia delle illusioni/aspettative, Doc la porta nella parte più difficile del viaggio: il viale dei ricordi....ancora una volta il passato ritorna ad essere rappresentato come uno degli scogli più grandi da superare....perdonare, non rimanere attaccata ai ricordi...superare....assiste così alla rappresentazione scenica della storia dei suoi genitori e della propria. Victoria rivive eventi dolorosi che la fanno piangere, ma ben presto questo sentimento cede il posto alla rabbia verso i propri genitori che volevano imporre il loro codice reale senza accettare così come era, poi si arrabbia con sé stessa per non aver reagito ed accettato tutto senza alzare un dito.....si passa dal non saper perdonare alla rabbia e poi al colpevolizzare se stessa....tutte emozioni che viviamo quotidianamente tutti noi spesso e volentieri senza neanche accorgercene...almeno io!

Nella valle della perfezione Victoria impara che la perfezione è negli occhi di chi guarda ed è il riflesso di ciò che pensiamo di noi stessi, la nostra autostima, rivede tutte quelle imperfezioni che aveva cercato di correggere e che si sono rivelati punti di forza del suo carattere....se mi soffermo a pensarci in effetti anche per me è stato cosi....per cercare la perfezione (che non esiste) ho cambiato alcuni lati del mio carattere che poi erano i miei punti di forza....invece di perfezionare mi ero indebolita....usando le parole dell'autore:

 

‘Quando accetti il miracolo di chi sei e ami te stessa senza condizioni, cambiare le cose che devono essere modificate ti risulta molto più facile. Alcuni aspetti che hai sempre pensato di dover cambiare perché li giudicavi tue mancanza, veri e propri nemici, in realtà sono stati i tuoi fedeli servitori.‘

 

Il viaggio termina con la lettura della Pergamena Sacra.....ma non voglio entrare troppo nei dettagli diciamo che questi sono i punti focale e i temi fondamentali nella vita di tutti noi che l'autore tocca e spiega con una delicatezza rara...davvero merita di essere letto...anche perché vi spoilero che Victoria dopo il viaggio si sente rinata, molto più forte e pronta per iniziare a vivere......che sia di spunto e dia coraggio a tutte quelle di noi che ancora non vivono appieno la vita nel sentiero della felicità! ....ah e mi raccomando....fatelo leggere ai vostri figli quanto prima e se più volte meglio ancora :-)

 

 

 

 

 

Please reload

 

©2018 by IL VELO DI MAYA: OSSERVARE LA REALTÀ OLTRE L’ILLUSIONE. Proudly created with Wix.com