Our Recent Posts

October 18, 2020

October 4, 2020

Please reload

Archive

Please reload

Tags

Please reload

MA E' DAVVERO FINITA?

March 1, 2020

La fine di una storia d’amore è un momento difficile. Separarsi è sempre un’esperienza molto dolorosa, si tratta a tutti gli effetti di una perdita e come tale le emozioni che ne conseguono, sono molto simili a quelle che potremmo sperimentare durante un lutto: sconcerto, dolore, senso di vuoto…

Le storie iniziano hanno una loro evoluzione, poi a volte inesorabilmente cambiano.

I partner evolvono, i loro bisogni nel tempo non sono più gli stessi, e così ad un certo punto diviene impossibile continuare a stare assieme.

Mettere la parola fine ad una storia d’amore è difficile per entrambe sia per chi prende l’iniziativa, e soprattutto per chi si trova a subire la scelta.

In tali circostanze parlare di colpe è del tutto inutile in quanto non si trovano mai solo da una parte, e soprattutto non hanno alcun effetto consolatorio.  E comunque possono essere tanti i motivi per cui due persone che hanno  percorso un pezzo di vita assieme, ad un certo punto non riescono più a condividere nulla.

 

A volte le storie iniziano per timore della solitudine, perché essendo psicologicamente poco maturi ricerchiamo l’accudimento e le cure dell’altro. O per rientrare di crediti antichi e non riscossi, come sentirci amati, capiti, sentire di valere tramite l’altro. La coppia diviene quindi una sorta di “stampella” senza la quale pensiamo di non poterci sostenere. E questo porta a volte ad accettare anche l’inaccettabile, pur di scacciare ad ogni costo la solitudine e il dover fare i conti con noi stessi.

Ma le storie che nascono e si reggono solo su questi presupposti, non hanno spesso vita facile né un evoluzione gratificante per entrambe i partner.

 

Sono molte le vicissitudini, ma sta di fatto che nel momento in cui una storia importante finisce dobbiamo “raccogliere i cocci”. Un pò alla volta recuperare il nostro equilibrio, e andare comunque avanti, nessuno potrà farlo a posto nostro.

  

Ma come superare la fine di una storia d’amore?

Per capire questo dobbiamo partire da un presupposto importante, cosa rimane quando una storia finisce? Rimaniamo noi e l’amore che proviamo e questa è la cosa più importante; da questo possiamo e dobbiamo ripartire e rinascere sempre. Questo è l’aspetto centrale da non dimenticare mai. Il partner se ne può essere andato ma non ci ha portato via il nostro amore, quello ci accompagna e ci da la forza di ricominciare. Certo insieme al nostro amore ci sarà anche il dolore ma quello possiamo imparare a gestirlo, anzi ad usarlo come enorme e prezioso strumento di crescita personale. 

 

Quando soffriamo la reazione più naturale è la chiusura, e questa è normale e per un pò può anche funzionare. Ma il dolore necessita anche di essere elaborato perché se rimane dentro a lungo ci logora, e in questo la solitudine e la chiusura da sole non aiutano. Il dolore elaborato in solitudine può essere percepito come non contenibile, e quindi impossibile da affrontare. E in questo modo il processo di elaborazione a volte può bloccarsi.

 

Abbiamo bisogno innanzitutto di prenderci cura di noi, dei nostri bisogni e di confrontarci con persone con le quali abbiamo una relazione gratificante. Dobbiamo portare fuori la rabbia se di questa si tratta, o il dolore, o il senso di vuoto. E condividere anche bei momenti di confronto, di svago, con coloro che ci apprezzano e ci vogliono bene. Occorre saper scegliere anche le persone giuste che sappiano e siano disposte ad accompagnarci.

 

Tutto ciò un pò alla volta porterà le nostre emozioni ad evolvere e a cambiare in meglio. Dobbiamo concederci del tempo naturalmente, ma solo così la nostra sofferenza troverà la giusta collocazione.

Superare la fine di una storia d’amore è possibile, e nonostante il dolore possiamo tornare ad avere fiducia a  stare bene e a aprirsi all’opportunità di Innamorarsi ancora.  

 

 

Please reload

 

©2018 by IL VELO DI MAYA: OSSERVARE LA REALTÀ OLTRE L’ILLUSIONE. Proudly created with Wix.com